Una pratica in 8 step per lasciare andare le credenze limitanti

Add To Favorite (4)
ClosePlease login

No account yet? Register

Frustratə perché, nonostante tutto l’impegno e il lavoro su te stessə, ricadi sempre negli stessi pattern, assumi gli stessi comportamenti o ti sembra che nulla funzioni?

Ti capiamo e vogliamo dirti che sei sulla strada giusta.
In che senso? Lo stai notando, stai notando il tuo blocco, ne sei consapevole: è questo che fa tutta la differenza.

C’è un gap, che è fuori dalla spazio tempo, tra come vogliamo diventare, chi  come vogliamo diventar, dove vogliamo essere e chi siamo ora; un gap che tendiamo a vedere come una mancanza ma è, in realtà, uno spazio sacro, un territorio inesplorato fatto di magia e possibilità ma anche sì, di blocchi e ostacoli.
Che sia costellato da uno o dall’altro dipende esclusivamente dal nostro mindset.
All’interno della nostra psiche, così come in realtà nel nostro campo energetico, blocchi e ostacoli sono formati e rappresentati dalle credenze limitanti.
Se davvero vogliamo manifestare la vita di qualità che vogliamo, è nostro compito trasformarle da limitanti a potenzianti.

Le ultime teorie dimostrano come le circostanze esterne siano il riflesso del nostro sistema di credenze interno e, chiunque sia in un processo di crescita personale, fatto di riflessione, consapevolezza e sforzo intenzionale, si ritroverà in un punte comune, ovvero a ricominciare daccapo con un lavoro di profonda pulizia alla Marie Kondo, che ricondurrà sesso e volentieri in un luogo della nostra esistenza: l’infanzia o laddove abbiamo vissuto traumi.
Chi ci è stato insegnato di essere, chi ci è stato dato il permesso di essere e  dove siamo ora sono strettamente collegati.
Prima di iniziare un qualsiasi processo di costruzione, dobbiamo controllare su che basi poggiamo e quanto siano solide. Se non sono allineate con la nuova struttura, è nostro compito smantellarle perché il nostro benessere è sempre nostra responsabilità.

Ecco quindi che condividiamo con voi un processo fatto di 8 semplici step che rappresenta una delle basi del lavoro che facciamo qui in Supernova Community: è potente ma non è bacchetta magica.
L’efficacia della tecnica sta nella costanza della ripetizione e nella mantenuta volontà.

Prontə? Iniziamo!

Scegli la situazione sulla quale vuoi lavorare: dalle tue finanze, alle relazioni o al rapporto con il tuo corpo.

  1. Identifica la credenza o il pensiero limitante.
    Il primo step per lasciare andare un pensiero limitante è identificarlo. Chiediti quale credenza o schema di pensiero hai assimilato, assunto, stai praticando e si sta intromettendo in quel luogo spazio temporale tra chi siamo e dove vorremmo essere.
  2. Chiediti da dove proviene.
    Questo pensiero limitante è basato su una supposizione, su una percezione, su un sentito dire, un insegnamento, su quello che hai appreso dai tuoi modelli genitoriali? Indaga, vai a fondo, vai alla radice.
  3. Sfidalo.
    Una volta che hai identificato il pensiero, sfidalo esaminandone le prove, i fatti, le evidenze a supporto.
    Chiediti se una realtà ultima, se è un dato di fatto oppure se è semplicemente, per l’appunto, una credenza non dimostrabile con fatti reali.
  4. Riformula la credenza o il pensiero.
    Una volta sfidato il pensiero limitante, riformulalo con accezione positiva, di empowerment.
    Ad esempio, puoi dirti: “Ho visto ciò che va cambiato, posso manifestare xxx perché ci sto lavorando con costanza, impegno e umiltà”
  5. Pratica l’auto compassione.
    Essere compassionevoli verso noi stessi, non significa essere gentili con se stessi ma avere piena passione.
    Lasciare andare delle credenze cementate in noi, è un processo che richiede pazienza, volontà, chiaramente perdono e gentilezza, sforzo ma, soprattutto, tanta tanta passione.
    Quanto ti entusiasma la nuova versione di te che sarà possibile dopo aver creato un nuovo mindset?
  6. Agisci.
    La crescita personale non è mai solo mentale.
    Non si tratta solo di riformulare a livello celebrare, solo di immaginare, visualizzare.
    La crescita personale richiede di compiere quelle azioni allineate con il nuovo pensiero, la nuova credenza che abbiamo formulato e praticarla.
    Soprattutto dobbiamo praticare il provare la sensazione che sentiremo quando avremo risolto il problema, quando avremo raggiunto l’obiettivo
  7. Esci dalla tana.
    Mettiti nel mindset per il quale la sicurezza vera si trova al di fuori della comfort zone e datti il permesso di cogliere nuove opportunità.
  8. Scegli bene di chi circondarti.
    Ricorda che l’ambiente di supporto è fondamentale: essere circondati da persone che, al di là del capire o il meno le nostre scelte, ci appoggiano, ci spronano, sono sul nostro stesso percorso, sono presenti per noi, ci aiuterà a vedere il coraggio che ci manca e ci ispirerà con altre storie di vita.
    Ecco perché abbiamo fondato Supernova, come quello spazio in cui vedere ciò che c’è siamo e andare oltre.

Ricapitolando: identifichiamo una credenza che si è radicata nell’infanzia o che è nata in seguito a un evento traumatico, investighiamo dove e come si è chiusa nel corpo, osserviamoci senza giudizio per vedere a quali vibrazioni ci stiamo accordando, riconosciamo che la credenza non è una verità ultima e pratichiamo il lasciar andare e l’alleggerirci da quel pesante bagaglio e scegliamo la community fertile per la nostra crescita.

Hai trovato il nostro articolo interessante?
Condividilo!
Vuoi andare più a fondo?
Entra in Supernova: ti aspettiamo!

PREFERISCI ASCOLTARCI?